Teatro Gesualdo, campagna abbonamenti a gonfie vele: 900 le tessere confermate

fiera modificato

AVELLINO – Si chiude con 852 rinnovi in un mese la prima fase della campagna abbonamenti per la nuova stagione del Teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino e da martedì spazio ai nuovi abbonati che avranno tre mesi di tempo per assicurarsi un posto. 

Nella finestra dedicata ai vecchi abbonati, intanto, l’affezionato pubblico del Teatro comunale irpino ha sostenuto la ricca proposta culturale e di intrattenimento, confermando 852 poltrone per il cartellone del Grande Teatro, una cifra molto importante che supera di circa 200 abbonamenti il dato registrato lo scorso anno al termine della fase dedicata alle prelazioni. 

In pratica, oltre il 70% dei vecchi abbonati ha subito confermato la propria poltrona. Un vero e proprio boom è stato registrato anche per il Cartellone del Teatro Civile, che ha fatto registrare ben 293 sottoscrizioni per i cinque spettacoli in scena da novembre ad aprile, a riprova della grande affezione del pubblico avellinese nei confronti di una programmazione articolata e variegata come quella della XIII stagione del “Gesualdo”.

Quella che si aprirà ad ottobre, infatti, sarà una delle stagioni più entusiasmanti di sempre.  Con il ritorno della grande lirica targata Teatro di San Carlo di Napoli con L’Elisir d’Amore di Gaetano Donizetti e tre eventi internazionali da Russia e America con i Momix, Slava e il Balletto di Mosca accompagnato dall’Orchestra dal vivo del “Carlo Gesualdo”. E in più, tutti i grandi protagonisti del panorama teatrale italiano come Massimo Ranieri, Vincenzo Salemme, Silvio Orlando, Massimo Ghini ed Elena Santarelli, Vittoria Puccini e Vinicio Marchioni, e la creatività in musica dell’Orchestra di Piazza Vittorio. Ma anche il teatro di narrazione con i grandi affabulatori e maestri della parola come Ascanio Celestini, Toni Servillo, Alessandro Baricco e Carlo Giuffré.

Intanto, dopo il grande successo della prima fase, la campagna abbonamenti per i nuovi abbonati proseguirà da martedì 15 luglio per concludersi venerdì 17 ottobre.  Chi vorrà assicurarsi una poltrona di platea o accomodarsi in galleria per assistere agli 11 spettacoli del Grande Teatro o ai 5 appuntamenti con il Teatro Civile, potrà recarsi ai botteghini di piazza Castello, aperti dal martedì al sabato dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20.

Sarà possibile sottoscrivere l’abbonamento agli 11 spettacoli del cartellone di Grande Teatro al prezzo di 300 euro in platea e al costo di 240 euro in galleria. 

L’acquisto dell’intero carnet conviene, in quanto, il risparmio rispetto al costo di ogni singolo tagliando, è di 161 euro. 

L’abbonamento ai 5 spettacoli della stagione di Teatro Civile, invece, costerà 75 euro per il posto unico numerato. Solo per gli abbonati al cartellone di Grande Teatro che acquistano contestualmente l’abbonamento al Teatro Civile il costo sarà scontato a 50 euro.

Il Teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino, inoltre, ha previsto un ricco bouquet di promozioni e agevolazioni per venire incontro alle esigenze del suo vasto e trasversale pubblico. 

Per Associazioni – Over 65 – Cral il costo della Platea è di 270 euro, mentre la Galleria costerà 210 euro.

Per i giovani sotto i 30 anni è previsto uno sconto del 30% con la Platea a 210 euro e la Galleria a 170 euro. 

Per tutti gli abbonati alla passata e all’attuale stagione sportiva di Calcio e Basket sconto del 10% sul prezzo dell’abbonamento.

Infine, per tutti gli abbonati alla rassegna Grande Teatro in omaggio la Gesualdo Card che consentirà di ricevere sconti esclusivi per la stagione lirica e sinfonica del Teatro di San Carlo di Napoli.