Immigrazione, Mare Nostrum va in soffitta: a novembre parte Frontex Plus

pa_banner

BRUXELLES – Finalmente, si potrebbe dire. Già, perché finalmente l’Europa inizia a prendersi carico del disastro legato all’immigrazione, finora rubricato a problema esclusivamente italiano.

Da novembre, infatti, partirà Frontex Plus, versione rafforzata di Frontex, missione europea già esistente me i cui effetti, per la verità, sembrano invisibili. E’ questo l’esito dell’incontro di ieri a Bruxelles tra Angelino Alfano, ministro dell’Interno, e il commissario Ue per gli Affari interni Cecile Malmstrom. “Oggi – ha affermato Alfano – abbiamo gettato le basi per realizzare questa nuova operazione. Frontex plus è una soddisfazione e un premio per lo sforzo che l’Italia ha compiuto da un anno a questa parte”. Sulla tempistica, il ministro ha aggiunto: “Il programma è pronto a partire, ci siamo dati pochi giorni per far fronte a navi ed elicotteri che chiederemo anche agli altri Stati membri”. 

Da parte sua, la Mallmstrom ha affermato: “Personalmente farò tutto quello che è in mio potere per assicurare gli altri Paesi Ue possano dare assistenza a Frontex. Spero che l’Italia, anche come presidenza dell’Ue, possa spingere per trovare più fondi per il bilancio della missione”.