La crisi morde la Germania. E Parigi: Allentare stretta sui conti

pa_banner

BERLINO – La locomotiva ti può trainare verso ottimi lidi, così come può trascinarti verso il basso. 

E la Germania, da sempre la locomotiva d’Europa, stavolta sente davvero i morsi della crisi e porta l’intera Eurozona al ribasso. Nell’ultimo trimestre, il prodotto interno lordo tedesco è sceso dello 0,2%. Un arretramento, quello dell’economia di Berlino, che non si registrava da due anni. Ma le cattive notizie per l’economia continentale non si fermano qua. Dati negativi arrivano infatti anche dalla Francia, dove la ripresa è ancora una chimera. Il governo ha annunciato che non rispetterà i target di deficit fissati al 3,8% per il 2014 sforando il 4% e ha chiesto urgentemente all’Ue un allentamento delle “pretese” sui conti.