Coppa Italia, l’Avellino a Bari in cerca del colpaccio

pa_banner

BARI – Stasera l’esame è di quelli duri. L’Avellino di mister Rastelli affronta al San Nicola il Bari di Devis Mangia, in una gara valevole per il terzo turno di Coppa Italia. 

Un esame probante, dunque, per la compagine biancoverde, contro una squadra che l’anno scorso ha sfiorato la promozione dopo una cavalcante incredibile nel girone di ritorno, e che anche quest’anno punta al salto di categoria. “Noi andiamo a Bari per vincere la partita”, ha spronato la squadra il presidente Taccone, puntando al bottino pieno che manca dal 1986, quando fu un certo Ramon Diaz a punire i pugliesi. 

Senza Castaldo infortunato e Togni ceduto alla Spal, Rastelli può fare affidamento su Angeli, protagonista nella gara di metà settimana ad Agropoli e già in buona forma fisica. L’allenatore dei Lupi punta forte su Arrighini, centravanti al primo anno con la maglia dell’Avellino ma già entrato nelle grazie dei tifosi: sarà lui a trascinare la squadra.