Alta Velocità Napoli-Bari, Lupi: Prima pietra nel 2015

pa_banner

ROMA – Anticipo di tre anni dell’avvio del cantiere dell’Alta Velocità Napoli-Bari. 

Il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi, ciellino della prima ora, lo comunica in conferenza stampa al meeting di Comunione e Liberazione a Rimini, in diretta televisiva. “La posa della prima pietra avverrà a novembre del 2015 e non più nel 2018”, afferma Lupi. “Possiamo fare affidamento su investimenti per 4,5 miliardi che finalmente si sono sbloccati”. Il responsabile del dicastero di Piazzale di Porta Pia ha poi aggiunto che l’amministratore delegato di Ferrovie dello Stato, Michele Mario Elia, verrà nominato commissario per la realizzazione dell’opera.

Si tratta di un’opera inclusa nel decreto cosiddetto Sblocca Italia: “Il collegamento dell’Alta Velocità e dell’Alta Capacità Napoli-Bari sarà il punto principale dello Sblocca Italia”, ha aggiunto Lupi. “O si sviluppa l’intero sistema del Paese oppure l’offerta che potremo dare sarà monca”.