Gaza, Israele annuncia ritiro di tutte le truppe di terra

GAZA – L’esercito israeliano ha annunciato che ritirerà tutto il suo contingente militare di terra dai territori palestinesi. La decisione arriva in seguito alla tregua di 72 ore decisa ieri dalle rispettive parti.

A dare la notizia i media israeliani che hanno riportato fonti militari. La decisione del ritiro arriva anche in seguito al fatto che l’esercito israeliano ritiene concluse le operazioni militari tese ad individuare e distruggere i tunnel utilizzati da Hamas come avamposto per eventuali attacchi ad Israele. L’alto comando dell’esercito israeliano ha infatti dichiarato che tutti i 32 tunnel “sono stati distrutti”.

Dall’inizio dell’offensiva israeliana sono stati uccisi oltre 1900 palestinesi, tra i quali circa il 30% sono bambini. I feriti tra i palestinesi sono oltre 9000. Nelle fila israeliane ci sono state 67 vittime, 64 militari e tre civili.

Nel frattempo la comunità internazionale continua a lavorare sull’ipotesi di dar corpo ad incontri bilaterali proficui (purtroppo la situazione appare sempre più complicata con la perdita di “peso” di una possibile mediazione egiziana, anche se al momento resta l’unica strada percorribile). La tregua firmata luned’, che nelle intenzioni dovrebbe durare tre giorni, rischia di rivelarsi debole visto che sia l’esercito di Israele che Hamas hanno già annunciato che risponderanno al fuoco in caso di violazione della tregua. 

Nel frattempo una delegazione israeliana è attesa al Cairo per colloqui con le delegazioni di Olp e di Hamas che già si trovano nella capitale egiziana da lunedì.