Riforma delle Province: che ne sarà dei dipendenti?

ROMA – La riforma delle province apre un nuovo capitolo, che è quello del destino dei dipendenti dell’ente intermedio.

E’ attesa proprio per oggi la decisione del Governo sulla loro destinazione, cioè su come verranno ricollocati. Le possibilità sul tavolo sono sostanzialmente due: il trasferimento presso gli uffici della Regione o quello presso i comuni della provincia relativa. 

In alcuni casi è già stato avviato il prepensionamento dei dipendenti più anziani, senza che però vengano rimpiazzati dalle nuove leve. In totale, in Italia, sui 58mila dipendenti provinciali, 12mila avrebbero i requisiti per il prepensionamento. Contemporaneamente, viene evitata la stabilizzazione dei precari (che sarebbero circa 3mila).