Isis: Conquisteremo Roma. E ai seguaci: Uccidete ovunque

pa_banner

ROMA – Prosegue a ritmi sostenuti la campagna mediatica dell’Isis. Il portavoce Abu Mohammad al Adnani ha diffuso su Internet un lunghissimo discorso nel quale, mescolando riferimenti religiosi e politica, invita i seguaci a colpire i membri della coalizione.

“Questa – afferma – è la campagna finale dei crociati. Ma a colpire saranno i soldati dello Stato islamico e non loro. Conquisteremo la vostra Roma, faremo a pezzi le vostre croci, ridurremo in schiavitù le vostre donne”. Al Adnani si rivolge poi in modo sprezzante verso Barack Obama, definendolo “un servo degli ebrei” e “un vigliacco”. Insulti accompagnati da annotazioni di tipo militare: “Non hai capito che la guerra non si può vincere solo con l’aviazione?”.

La parte finale del discorso è una vera e propria chiamata alle armi: “O mujaheddin in Europa, America, Australia, Canada, Marocco, Algeria, Caucaso, Iran…Voi che avete giurato fedeltà al Califfo. Voi che ammirate lo Stato Islamico. Consideratevi soldati. Uccidete i miscredenti sia civili che militari. Non chiedete a nessuno un consiglio. Siete autorizzati a farlo, non è peccato”.

Domenico Bonaventura

Informazioni su Domenico Bonaventura

Classe 1984, lacedoniese d'origine e lacedemone di spirito. Direttore responsabile de Lanostravoce.info. Appassionato di attualità politica, sportiva e mediatica. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo Comunicazione politica, economica ed istituzionale, presso la Luiss "Guido Carli" di Roma. Sono autore del saggio "Parole e crisi politica" (Ilmiolibro.it - 2013). Iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti, collaboro con la redazione di Avellino de Il Mattino e sono responsabile di diversi uffici stampa.