Accelera il mercato europeo dell’auto, Fiat conferma l’aumento

pa_banner

MILANO – Valori positivi per il mercato europea dell’auto, che per il tredicesimo mese consecutivo conferma il segno “più” nelle vendite. 

Secondo l’Acea (l’Associazione delle Case automobilistiche europee), il mese di settembre ha fatto registrare circa un milione e trecentomila nuove immatricolazioni (per la precisione 1.269.517), con un incremento del 6,1% rispetto allo stesso mese del 2013. Nei primi nove mesi dell’anno, le consegne sfiorano i dieci milioni (9.906.668), il 5,8% in più dello stesso periodo dell’anno precedente. Guardando al dettaglio dei singoli Paesi, spicca il +26,2% del mercato spagnolo in settembre. La Francia si attesta a +6,3%, il Regno Unito a +5,6%, la Germania a +5,2% e l’Italia a +3,3%. Graduatoria pressoché invariata per quel che riguarda le immatricolazioni nei nove mesi, con la Spagna a +17,2%, Regno Unito a +9,1%, Italia a +3,6%, Germania a +2,9% e Francia a +2,1%.

Fiat Chrysler Automobiles tiene il passo: 68.837 immatricolazioni a settembre, con un +6% rispetto ad un anno fa, che vuol dire mantenere stabile al 5,4% la propria quota-mercato. I nove mesi del 2014, invece, segnano una crescita pari al 2,6% (588.271 immatricolazioni), con una quota-mercato del 5,9%. Una nota di Fca informa che il Gruppo ha registrato incrementi in tutti i principali mercati europei: 4,7% in Italia, 8,7% in Germania, 2,9% in Francia, 4,7% nel Regno Unito e 27,9% in Spagna.