Napoli, zero cazzimma e molta vergogna: umiliazione a Berna, lo Young Boys lo agguanta in testa

pa_banner

BERNA – Due reti dallo Young Boys e ipoteca rinviata sul passaggio ai sedicesimi di Europa League. 

Si era parlato di difficoltà ambientali, dovute anche al sintetico, sul quale ovviamente il Napoli non è abituato ad esprimersi. Tuttavia, a determinare la sconfitta in terra elvetica non sono altro che gli stessi errori di sempre. Meccanismi difensivi che si inceppano, errori di posizione. Così, dopo un primo tempo giocato su livelli non buoni discreti ma senza quella efficacia e quella cattiveria (quella cazzimma, per dirla alla Benitez) che una grande squadra dovrebbe avere nel proprio Dna, la ripresa si apre con il festival degli errori.

Ad inizio secondo tempo Henrique lascia Hoarau solo di fermare il pallone e colpire a centro area, trafiggendo Rafael. A fine secondo tempo un altro errore difensivo – stavolta un’incomprensione tra Albiol e Ghoulam – lascia Bertone, ben servito da Steffen, tutto solo e in grado di colpire e battere l’estremo difensore partenopeo. “E’ mancata l’intensità difensiva”: le parole di Rafa Benitez a fine gara sono lo specchio dell’andamento della gara stessa. L’allenatore madrileno aveva giocato tutte le carte più pesanti: dentro Hamsik per Jorginho, Callejon per Michu e Higuain per De Guzman. Ma risultati zero. Pericoli il Napoli ne ha creati soprattutto con Callejon, che appare il più in forma, e con qualche conclusione di Mertens, ma troppo poco per impensierire Mvogo. 

A fine gara, i giocatori e l’allenatore sono stati bersagliati da contestazioni, insulti e sprangate dai sedicenti tifosi che attendevano vicino al pullman, fuori dallo Stade de Suisse, dove in parecchi speravano di vedere un Napoli più brillante, più cattivo. Più…cazzimmoso.

TABELLINO

YOUNG BOYS-NAPOLI 2-0 (0-0)

YOUNG BOYS (4-2-3-1): Mvogo; Sutter, Vilotic, Von Bergen, Lecjaks; Sanogo Junior, Gajic; Steffen (dal 48′ s.t. Nikci), Kubo (dal 26′ s.t. Bertone), Nuzzolo (dal 39′ s.t. Rochat); Hoarau. A disp.: (Wolfli, Zarate, Costanzo, Afum). All. Forte.

NAPOLI (4-2-3-1): Rafael; Maggio, Henrique, Albiol, Ghoulam; Inler, Jorginho (dal 30′ s.t. Callejon); Mertens, Michu (dal 16′ s.t. Hamsik), De Guzman (dal 39′ s.t. Higuain); Duvan. A disp.: (Andujar, David Lopez, Koulibaly, Mesto). All. Benitez.

ARBITRO: Buquet.

MARCATORI: Hoarau al 7′ s.t.; Bertone al 47′ s.t.

NOTE: Ammoniti: Vilotic, Sanogo, Lejcjaks (YB), Jorginho, Ghoulam (N) per gioco falloso. Angoli 8-3 per il Napoli. Recupero: 1’p.t.; 4′ s.t..