Scomparsa di Antonio Sibilia, il cordoglio della Provincia e dell’ A.S. Avellino

pa_banner

AVELLINO – “Addio al Commendatore Antonio Sibilia, un pezzo di storia importante dell’Irpinia”. 

Così il presidente della provincia, Domenico Gambacorta, in merito alla scomparsa dello storico patron dell’Avellino Calcio, esprimendo profondo cordoglio da parte di tutti i cittadini dell’Irpinia.

“Per anni l’intera comunità irpina – aggiunge Domenico Gambacorta – si è riconosciuta nella sqaudra di calcio U.S. Avellino, giunta al traguardo della massima serie, tenacemente difesa per anni, anche quando aveva bisogno di guardare al futuro con speranza nei tremendi giorni del terremoto.

Ma il Commendatore Sibilia, spesso ricordato soprattutto per le ineguagliabili doti di dirigente calcistico, è stato anche un valentissimo imprenditore, che ha costruito passo dopo passo con determinazione e senso del sacrificio una delle più solide realtà imprenditoriali della Campania.

Alla famiglia del Commendatore Sibilia, in modo particolare al Senatore Cosimo Sibilia, già Presidente della Provincia, il cordoglio personale e dell’Ente che mi onoro di rappresentare”.

Anche l’A.S. Avellino ha espresso il proprio cordoglio con una nota stampa: “Il presidente dell’A.S. Avellino, Walter Taccone, profondamente addoloratoper la scomparsa di Antonio Sibilia, nell’esprimere le più sentite condoglianze alla famiglia, ricorda con particolare affetto la storica figura del Commendatore, per decenni dirigente e poi massimo esponentedell’U.S. Avellino, che ha sempre mostrato vicinanza a questo club. Ai sentimenti di cordoglio si uniscono dirigenti, collaboratori, staff tecnico e calciatori dell’A.S. Avellino”.