La madre del piccolo Loris fermata per omicidio

pa_banner

SANTA CROCE DI CAMERINA (RG) – Veronica Panarello, madre di Loris Andrea Stival, è stata fermata per l’omicidio del figlio. Dopo essere stata ascoltata nella notte per oltre sei ore, le è stato notificato un provvedimento di fermo.

La donna non ha confessato nulla e si proclama innocente. In un primo momento si è anche avvalsa della facoltà di non rispondere. Convocata questa mattina di nuovo in Procura a Ragusa, ha iniziato a parlare con gli inquirenti.

I reati contestati alla donna sono quelli di omicidio aggravato ed occultamento di cadavere. Veronica Panarello continua a sostenere l’estraneità ai fatti: “Non l’ho ucciso io, era il mio bambino”. Queste le parole della donna.

Per l’omicidio del piccolo Loris in prima battuta era stato iscritto nel registro degli indagati il cacciatore Orazio Filone, l’uomo che ha ritrovato il corpo del bimbo, con l’accusa di sequestro di persona e omicidio. Ora la posizione del cacciatore sembra alleggerirsi, infatti ne decreto di fermo fatto pervenire a Veronica Panarello non viene contestato il concorso con altre persone.