Assemblea Nazionale Pd, Renzi parla dell’Isochimica. Plauso dagli operai

pa_banner

ROMA – Si è tenuta nella giornata di ieri l’Assemblea Nazionale del Partito Democratico.

In molti hanno inteso questo appuntamento come un definitivo redde rationem tra Renzi e la cosiddetta minoranza interna.

Nel suo intervento conclusivo il Premier ha fatto anche riferimento agli ex operai Isochimica: “Nella Legge di Stabilità – ha detto Renzi – ci sono interventi come i denari necessari a Casale Monferrato e a Bagnoli contaminati dall’amianto e i soldi necessari per i lavoratori dell’Isochimica di Avellino, per dare risposte alle ferite di uomini e donne che patiscono oltre il dolore della malattia un’ingiustizia profonda. Piccole e grandi cose da fare con passione e impegno”.

Con il passaggio in Assemblea Nazionale da parte di Renzi la vertenza Isochimica assume dunque un valore di carattere nazionale. La questione rientra, di fatto, al centro delle attenzioni del Governo. 

“Sta mantenendo fede a quanto promesso durante la visita alla Ema di Morra de Sanctis di poche settimane fa”, hanno commentato gli operai. “Ora non può più tornare indietro”. L’intervento di Renzi, che il 28 scorso aveva incontrato i lavoratori durante, apounto, la sua visita all’Ema di Morra De Sanctis, arriva all’indomani dell’emendamento presentato in Senato alla Legge di Stabilità dal sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta, per il prepensionamento degli ex operai Isochimica.