Confindustria, Basso: Ripartire dal Patto per lo Sviluppo

AVELLINO – Stazione Hirpinia, reti idriche e banda larga.

Sono questi i tre pilastri per superare la crisi, secondo il pensiero di Sabino Basso, presidente provinciale di Confindustria. Durante l’assise che l’ha rieletto alla guida del sindacato delle imprese per il prossimo biennio, Basso ha lodato le riforme del governo in tema di lavoro e spronato gli imprenditori ad accelerare: “E’ il momento di osare”, ha affermato.

L’Irpinia, dal canto suo, dovrà ripartire dal patto per lo Sviluppo, che prevede proprio le tre priorità elencate, oltre al recupero della mobilità della Avellino-Rocchetta, ferrovia abbandonata ma che nelle ultime settimane sembra aver recuperato importanza nel dibattito. Un elogio pubblico Basso lo riserva a Caldoro, anche se, puntualizza, “nessun endorsemente nei suoi confronti: guardiamo a tutte le forze politiche”.