Nel foyer del Gesualdo è già Natale: ecco le opere degli Amici del Presepe Irpino

pa_banner

AVELLINO – A partire da sabato 6 dicembre, il foyer del Teatro Carlo Gesualdo ospiterà la nona mostra presepiale realizzata dai maestri artigiani dell’associazione “Amci del Presepe Irpino” che accompagnerà il pubblico del teatro fino al 9 gennaio 2015.

Dal fine settimana dell’Immacolata fino all’Epifania e oltre, nel foyer si potranno ammirare i pastori del Settecento vestiti con perfette riproduzioni d’epoca, nonché una serie di “scogli” rappresentanti particolari di vita ispirati alla Natività e mirabili ricostruzioni di particolari della città antica di Avellino.

“Siamo onorati di esporre i nostri presepi in una location così prestigiosa come il foyer del Teatro “Gesualdo” – spiega il presidente dell’associazione Amici del Presepe irpino – ed essere presenti in contemporanea con la mostra di De Conciliis, artista di fama internazionale. Questo appuntamento è un ulteriore riconoscimento alla maestria dei nostri associati che negli anni sono diventati così bravi da fornire pastori e ambientazioni ai presepisti di San Gregorio Armeno a Napoli. La qualità del lavoro svolto nel corso dell’anno è così elevata che ci permette di esportare la nostra arte fuori dai confini provinciali e che già dal prossimo anno ci porterà ad essere protagonisti di una mostra interregionale sull’arte presepiale”.

Le numerose creazioni sono state prodotte con svariati materiali e sono tutte differenti fra loro. Sono frutto del lavoro di appassionati e veri e propri maestri come Vincenzo Saccardo che realizza animali dalle fattezze simili a quelli veri che poi vengono disposti nei vari presepi dell’associazione, o i pastori della signora Giovanna Caracciolo, con vestiti d’epoca cuciti a mano. Tra le opere presepiali presenti, colpiscono le riproduzioni di monumenti simbolo del centro storico della città, come ad esempio la “Fontana dei tre cannuoli” realizzata da Roberto Lauria e la famosa “Torre dell’Orologio”, simbolo del capoluogo irpino, con Piazza della Dogana e il Re di Bronzo realizzata da Costantino Iandolo. 

In aggiunta, tra le opere anche spicca quella del giovane presepista Marco Lanzetta.

Per maggiori informazioni, telefonare al numero 0825.771620