È giallo sulla morte di Pino Daniele. A Roma aperta una seconda inchiesta

pa_banner

ROMA – Doveva essere il giorno dei due funerali di Pino Daniele ed invece è diventato quello dei sospetti e delle accuse sulla morte del cantante napoletano.

Dopo Grosseto, dove i Carabinieri stanno indagando sui soccorsi per la morte di Pino Daniele, infatti una seconda inchiesta è stata aperta a Roma dopo le accuse della seconda moglie del cantante all’ultima compagna dell’artista  napoletano. “Ha guidato lei la macchina, voglio la verità e la cercherò in tutti i modi”.

E così, proprio per fare luce sui presunti ritardi nei soccorsi,  Amanda Bonini l’ultima compagna del cantautore è stata ascoltata anche dai Carabinieri del Comando Provinciale di Roma nella caserma di via Selci su ordine della Procura di Roma che indaga per omicidio colposo. Il procedimento, al momento contro ignoti, è affidato al procuratore aggiunto Pierfilippo Laviani e Marcello Monteleone.