Elezioni Presidente della Repubblica, il Pd opta per la scheda bianca alle prime tre votazioni

Fiera Di Calitri prova

ROMA – Il Pd voterà scheda bianca alle prime tre votazioni. Lo ha annunciato il premier Matteo Renzi all’assemblea dei deputati alla Camera indicando il metodo per eleggere il capo dello Stato.

Secondo Renzi il voto sull’elezione del prossimo Capo dello Stato “non è un referendum né sul governo né su di me e va tenuta separata dalle riforme o dalla legge elettorale. La figuraccia del 2013 è nel curriculum vitae di tutti. Oggi abbiamo una occasione di riscatto, un passaggio fondamentale sulla credibilità del Pd”. Rivolgendosi direttamente ai deputati democratici il Premier ha aggiunto: “non scommetto sulla vostra fedeltà ma sulla vostra intelligenza, noi crediamo nel Pd, luogo di discussione”.

Infine Renzi ha concluso dicendo che il Partito Democratico metterà a disposizione delle forze politiche non una rosa di nomi, ma un “nome secco” sul quale tutti abbiano la possibilità di convergere.