Primarie Pd, caos senza fine: Migliore vede Renzi e si ritira

pa_banner

NAPOLI – Sono solo primarie, ma sembrano una storia senza fine. 

E’ di stamane infatti la notizia del ritiro di Gennaro Migliore dalla corsa alle consultazioni che il 1° marzo avrebbero dovuto eleggere il candidato democratico a Palazzo Santa Lucia. Restano dunque in campo Vincenzo De Luca, sindaco di Salerno, Andrea Cozzolino, eurodeputato, Aniello Di Nardo e Marco Di Lello. La decisione è stata presa e comunicata dopo un incontro a Roma con il presidente del Consiglio e segretario del Pd, Matteo Renzi. Una nuova puntata in una telenovela che pare non conoscere fine. E siamo solo a giovedì.

Una mossa che in tanti considerano concordata, per fornire al segretario del partito il pretesto per scendere in Campania ed “imporre” un nome. Che a questo punto – ma si accettano scommesse anche su questo – potrebbe essere quello di Luigi Nicolais oppure, considerata anche la sua vicinanza ai territori interni, quello di Fabrizio Barca.

Domenico Bonaventura

Informazioni su Domenico Bonaventura

Classe 1984, lacedoniese d'origine e lacedemone di spirito. Direttore responsabile de Lanostravoce.info. Appassionato di attualità politica, sportiva e mediatica. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo Comunicazione politica, economica ed istituzionale, presso la Luiss "Guido Carli" di Roma. Sono autore del saggio "Parole e crisi politica" (Ilmiolibro.it - 2013). Iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti, collaboro con la redazione di Avellino de Il Mattino e sono responsabile di diversi uffici stampa.