Avellino, si avvicina la fase cruciale: tre trasferte in cinque gare

pa_banner

AVELLINO – Tornato agli allenamenti al Partenio-Lombardi, l’Avellino di Rastelli prepara la sfida contro il Perugia.

Sabato prossimo (fischio d’inizio alle ore 15), la squadra di Camplone vorrà certamente vendere cara la pelle contro i Lupi, che però dal canto loro proveranno ad azzannare i Grifoni. L’allenatore dei biancoverdi, con tutta probabilità, avrà nuovamente a disposizone Alessandro Sbaffo, che ha saltato la trasferta di lanciano (panchina per novanta minuti) a causa di un affaticamento all’adduttore della coscia destra. Il numero 11 marchigiano, però, dovrebbe tornare arruolabile, e Rastelli, a sua volta, dovrebbe restituirgli quella posizione di trequartista che con proficuo Sbaffo ha occupato nelle ultime gare.

E’ tale e tanta la fiducia che il tecnico ripone in lui da aver ridisegnato modulo e squadra sulle sue caratteristiche. Dalla difesa a tre, Rastelli è infatti ai quattro difensori in linea, tre centrocampisti e proprio Sbaffo dietro le due punte, solitamente Trotta e Castaldo. 

Dopo la gara interna contro il Perugia, i Lupi saranno di scena a Catania. Successivamente, ad Avellino arriverà il Modena, mentre saranno poi i biancoverdi a salire nel Nord italia per due ostiche trasferte: prima a Vicenza e poi a Varese. Un mese di fuoco, che molto probabilmente metterà il turbo o tirerà il freno a mano rispetto alle ambizioni irpine. Come sempre, decisivo sarà il sostegno dei tifosi, che finora non hanno mai fatto mancare la propria vicinanza alla squadra.