Licenziata ingiustamente dalla IMS di Morra, reintegrata lavoratrice disabile: e adesso chi paga?

pa_banner

AQUILONIA (AV) – Tutto ha inizio nel giugno del 2007, quando una giovane operaia di Aquilonia, in servizio presso la I.M.S. di Morra de Sanctis, nel recarsi a lavoro resta vittima di un pauroso incidente stradale, dal quale esce viva per miracolo, restando però permanentemente offesa ad un arto. 

La ragazza presta la propria opera presso l’azienda della zona industriale di Morra da dieci anni, e cioè dal 1997. Dopo l’incidente, seguono anni di vero e proprio calvario, al termine del quale, nel 2012, rientra in azienda, continuando a svolgere la propria mansione con lo stesso impegno. Da quel momento, però, cominciano contro di lei atti di vero e proprio “sabotaggio”: illazioni e ironie sul suo stato fisico. Il tutto trova il suo (in)degno finale nel licenziamento della giovane, arrivato nello scorso novembre e basato su una “non idoneità alla mansione specifica” certificata poche settimane prima – precisamente il 10 novembre 2014, cioè oltre due anni dopo il reintegro – non dai sanitari della competente Asl, bensì dal medico di stabilimento, perdipiù senza il parere della commissione. 

La ragazza inoltra immediato ricorso, a seguito del quale lo scorso 10 marzo la commissione medica dell’Asl comunica l’annullamento del giudizio del medico competente e riconosce alla lavoratrice l’idoneità alla mansione specifica. A questo punto, l’azienda innesta la retromarcia, annulla il licenziamento e reintegra, di fatto, la lavoratrice sul posto di lavoro.

Viene da chiedersi se e chi pagherà per un atto di discriminazione così netto. E viene da chiedersi se si possa sperare che il ritorno al lavoro possa davvero scrivere la parola fine in calce ad una storia che ha tanto il retrogusto della vergogna.

Domenico Bonaventura

Informazioni su Domenico Bonaventura

Classe 1984, lacedoniese d'origine e lacedemone di spirito. Direttore responsabile de Lanostravoce.info. Appassionato di attualità politica, sportiva e mediatica. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo Comunicazione politica, economica ed istituzionale, presso la Luiss "Guido Carli" di Roma. Sono autore del saggio "Parole e crisi politica" (Ilmiolibro.it - 2013). Iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti, collaboro con la redazione di Avellino de Il Mattino e sono responsabile di diversi uffici stampa.