Sanità, via libera a 1118 assunzioni. Caldoro: Svolta storica, si apre nuova fase

pa_banner

NAPOLI – Il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, nella sua qualità di commissario ad acta alla sanità, ha emanato due decreti che autorizzano le aziende sanitarie a procedere all’assunzione per complessive 1.118 unità.

La percentuale individuata per il reclutamento attua la deroga parziale del blocco del turn over, in considerazione della valutazione positiva espressa dal Comitato Permanente per la verifica dei livelli essenziali di assistenza e a seguito del rispetto dell’obiettivo di risparmio realizzato dal Servizio Sanitario Regionale della Campania, che nel 2014 ha registrato un costo del personale inferiore di 350 milioni di euro circa al tetto previsto dalla normativa vigente.

“Con questi decreti – ha commentato Stefano Caldoro –, manteniamo gli impegni assunti. Dopo il blocco del 2009 si volta pagina. Siamo usciti dal piano di rientro, abbiamo ridotto gli sprechi e messo in ordine i conti, avviato una imponente riorganizzazione del sistema sanitario. Con lo sblocco delle assunzioni, con nuovo personale in corsia si migliora l’offerta sanitaria”.

A beneficiarne saranno ovviamente le strutture sanitarie, su tutte il Moscati di Avellino e il Rummo di Benevento, che vivevano condizioni di penuria di personale, e le Aziende sanitarie locali.

Domenico Bonaventura

Informazioni su Domenico Bonaventura

Classe 1984, lacedoniese d'origine e lacedemone di spirito. Direttore responsabile de Lanostravoce.info. Appassionato di attualità politica, sportiva e mediatica. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo Comunicazione politica, economica ed istituzionale, presso la Luiss "Guido Carli" di Roma. Sono autore del saggio "Parole e crisi politica" (Ilmiolibro.it - 2013). Iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti, collaboro con la redazione di Avellino de Il Mattino e sono responsabile di diversi uffici stampa.