Forestali, Foglia risponde a De Luca: Chiacchiere, la Regione deve ridurre il personale

fiera modificato

AVELLINO – La questione forestali al centro della campagna elettorale in vista delle elezioni del prossimo 31 maggio, per il rinnovo del consiglio regionale.

Dopo l’intervento di Vincenzo De Luca, che mercoledì ha attaccato Caldoro e garantito l’assunzione dei 4.500 lavoratori forestali campani in due anni, a rispondergli, dalle colonne de Il Mattino, è Pietro Foglia, presidente del consiglio regionale. “Da De Luca – afferma Foglia – sento solo chiacchiere e nessuna proposta concreta. Per far lavorare i forestali occorre trasferire nuove funzioni agli enti montani”. Per Foglia, “De Luca non conosce gli atti che il governo ha assunto nei confronti della Regione: il Ministero dell’Economia ritiene che il personale regionale debba essere ridotto di tremila unità. Come pensa De Luca – si chiede l’esponente del Nuovo Centrodestra – di aggiungerne altri 4.500? Così si prendono in giro le famiglie”.

Nella prossima legislatura, sottolinea Foglia, “si tornerà a discutere della mia proposta di trasformare le Comunità Montane in Unione dei Comuni montani. Millecinquecento forestali bastano per la sola forestazione, per impiegarne 4.500 – conclude il presidente del consiglio regionale – occorre che gli enti intermedi gestiscano direttamente competenze e risorse”.