Terra: dal nuovo romanzo di Gallicchio un apparecchio per il Psaut di Bisaccia

BISACCIA (AV) – Un vero e proprio atto d’amore verso la propria “Terra”, quello compiuto da Pasquale Gallicchio, giornalista e scrittore originario di Bisaccia.

Che non si esplica soltanto nell’aver scelto l’Alta Irpinia come ambientazione del suo romanzo (Delta 3 Edizioni), ma anche nel gesto, concreto e altamente meritorio, di destinare il ricavato all’acquisto di uno strumento da utilizzare all’interno del Psaut dell’ospedale di Bisaccia (nella foto in basso).

Anche un libro può dunque attivare meccanismi concreti di aiuto del territorio. “Il libro è un atto d’amore verso la mia terra – commenta Gallicchio –, e la mia decisione di devolvere il ricavato delle vendite per l’acquisto di uno strumento da anni promesso al Psaut è anche una sollecitazione verso la direzione generale dell’Asl di Avellino perché recuperi il tempo perduto”. Il romanzo è stato presentato in anteprima stasera a Lioni, davanti ad una folla di appassionati e curiosi che hanno voluto testimoniare la propria stima e la propria vicinanza al giornalista e al suo risaputo impegno verso il proprio territorio, in particolare per quanto attiene alle questioni sanitarie.

L’apparecchio consentirebbe di analizzare sul posto i prelievi di sangue, evitando la necessità di trasferirli presso l’ospedale di Sant’Angelo dei Lombardi, operazione che comporterebbe dispersione di tempo prezioso, in particolare se i valori riscontrati dalle analisi risultano allarmanti. Con la presentazione di ieri a Lioni, Gallicchio ha avviato “un viaggio nelle nostre comunità, al termine del quale avrò materiale a disposizione per elaborare alcune proposte per la nostra provincia”. Il libro farà poi tappa a Caposele, il prossimo 9 maggio, presso la Sala Polifunzionale.

Ma Gallicchio non si è limitato a questa rivelazione. Ha annunciato anche un’altra iniziativa, pronta per le prossime settimane. “Riguarda la realizzazione – sottolinea – di una pubblicazione sul Progetto Area Pilota ed è legata prima di tutto alla disponibilità dei 25 sindaci coinvolti, aprendo la partecipazione anche ad altri rappresentanti istituzionali, politici e non solo. La finalità è quella di inserire all’interno dei libro, oltre ai diversi interventi anche la proposta dell’idea-progetto. Subito dopo procedere alle presentazioni con un grande coinvolgimento dei rappresentanti istituzionali e delle comunità. Tutto questo non solo nei 25 comuni. Un lavoro importante – conclude il giornalista e scrittore bisaccese -, soprattutto per far comprendere l’importante portata di tale lavoro che si sta realizzando”.

Domenico Bonaventura

Informazioni su Domenico Bonaventura

Classe 1984, lacedoniese d'origine e lacedemone di spirito. Direttore responsabile de Lanostravoce.info. Appassionato di attualità politica, sportiva e mediatica. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo Comunicazione politica, economica ed istituzionale, presso la Luiss "Guido Carli" di Roma. Sono autore del saggio "Parole e crisi politica" (Ilmiolibro.it - 2013). Iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti, collaboro con la redazione di Avellino de Il Mattino e sono responsabile di diversi uffici stampa.