Isochimica e attenzione alle aree interne: De Luca dà il via alla campagna elettorale

pa_banner

AVELLINO – L’Hotel De La Ville è stato teatro, ieri sera, dell’apertura ufficiale della campagna elettorale del centrosinistra. 

Vincenzo De Luca, candidato a Palazzo Santa Lucia, ha inaugurato le tre settimane che separano dal voto con un intervento incentrato contro “i cinque anni di nullità politica dai quali proveniamo”. “Dobbiamo combattere voto per voto – ha aggiunto – per dare una svolta a questo immobilismo”. Non poteva mancare un passaggio sull’alleanza stretta con De Mita, tanto discussa nei giorni scorsi. “Non c’è alcun accordo sotto banco – ha affermato De Luca -, è un’alleanza su grandi temi. A chi non l’ha digerita daremo del Maalox”. 

Prima dell’incontro, l’ex sindaco di Salerno (che attende un primo verdetto da parte del Tar proprio nella giornata di oggi) si è fermato a discutere con una rappresentanza delle mamme dell’Isochimica del Cocibis. Ha garantito che prenderà a cuore la questione: “Non possiamo consentire che la gente si ammali e muoia per malattie connesse all’inquinamento del territorio, senza che le istituzioni muovano un dito. E questo è un discorso che vale tanto per l’Isochimica quanto per la Terra dei fuochi”.

L’attacco più duro e più diretto è stato nei confronti di Stefano Caldoro, accusato di essere “il pinocchio della Regione che ha lasciato la Campania nella Preistoria. Dovrebbe chiedere scusa all’Irpinia per i danni che ha causato. I cittadini chiedevano di non chiudere gli ospedali di Bisaccia e Sant’Angelo dei Lombardi, ma lui non ha ricevuto neanche una delegazione guidata dal vescovo”.