Aquilonia, gioca un euro e ne vince 32mila: la fortuna in una ricevitoria del corso

pa_banner

AQUILONIA (AV) – Ancora una vincita in Alta Irpinia grazie al “Dieci e Lotto”.

Dopo che la dea bendata aveva baciato Lacedonia nel settembre scorso, stavolta la puntata vincente è stata realizzata ad Aquilonia, il centralissimo “Sali e Tabacchi di Christian Coppola, in Corso Vittorio Emanuele. La vincita, come a Lacedonia, ammonta a trentaduemila euro, per la precisione 31.914,89. Confrontando in diretta sul monitor della ricevitoria i dieci numeri giocati con i venti estratti, il fortunato ha realizzato di averne indovinati nove. “Il “10 e Lotto” si conferma dunque un gioco di grande successo, e continua a distribuire laute vincite in tutta Italia. Nel concorso di ieri sono state infatti oltre 3 milioni e 200mila le giocate vincenti, mentre il totale da inizio anno ammonta ad oltre 169 milioni, per oltre 1 miliardo e 222 milioni di euro in premi.

Per la seconda volta in nove mesi, dunque, l’Alta Irpinia ad essere baciata dalla fortuna è l’Alta Irpinia. Con una differenza. Quella registrata a Lacedonia lo scorso settembre, fu il frutto di una giocata di due euro che permise di accedere agli oltre trentamila euro attraverso l’utilizzo del Numero Oro. Oltretutto, balzò al primo posto della classifica delle vincite mai effettuate in Campania con questo gioco. La vincita di Aquilonia, invece, deriva da una giocata di un solo euro, quindi senza la possibilità di giocare il Numero Oro. Come sempre avviene per un fatto analogo, è subito stato mistero fittissimo sull’identità del vincitore. Le voci hanno cominciato immediatamente a rincorrersi per le strade e nei discorsi del piccolo paese altirpino: supposizioni, nomi fatti a denti stretti, senza però essere suffragati da alcuna prova. Il toto-vincitore, però, è in pieno svolgimento.

Lo stesso titolare della ricevitoria dice di non avere assolutamente idea di chi possa essere il fortunato. Come accade in queste occasioni, infatti, la notizia viene comunicata direttamente da Lottomatica, attraverso una telefonata. La speranza, chiaramente, è che un risultato così importante possa essere stato realizzato da chi ne avesse realmente bisogno.