Expo, protagonista la musica elettronica del Conservatorio Cimarosa

Fiera Di Calitri prova

AVELLINO – La musica elettronica targata Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino sbarca all’Expo Milano nell’ultimo week-end di questo maggio.

Oggi, venerdì 29, sabato 30 e domenica 31 maggio gli allievi dell’Istituto di Alta formazione musicale di Avellino, Francesca Boccieri e Giovanni Caccavale, saliranno sulla pedana del padiglione “Piazza Irpinia” con la loro performance “Chomp, Crunch, Chew – Misofonia, celebrazione dell’Inappropriato”, una installazione sonora interattiva centrata sul fenomeno della masticazione.

Dalle 20:30 alle 22:00 la grande musica del Conservatorio “Cimarosa” di Avellino farà tappa presso il Padiglione, Piazza Irpinia, che rappresenta la nostra provincia e le sue eccellenze. Un onore ed orgoglio non indifferenti.

Il processo di masticazione torna per far sentire le sue potenzialità sonore, con un’elaborazione in tempo reale I rumori inappropriati prodotti dalla masticazione, infatti, si trasformano in musica. Un invito a fermarsi ad assaporare, ricordando il monito di Horace Fletcher: “La natura castiga coloro che non masticano”.

“La Classe di Musica Elettronica del “Cimarosa” – spiega il Maestro Alba Francesca Battista – prenderà parte ad Expo 2015 presentando tutti lavori inediti, composti appositamente per il Padiglione Piazza Irpinia. I nostri Allievi hanno interpretato creativamente, attraverso il mezzo elettronico, gli obiettivi che il Padiglione si è prefisso: mostrare al mondo una provincia ricca di bellezza e di risorse. Con Electronic Elements, il progetto che ho coordinato insieme al Maestro Massimo Aluzzi, abbiamo proposto ai nostri studenti di parlare della forza dei quattro elementi della natura – aria, acqua, terra e fuoco – e di relazionarla alla straordinaria energia che solo la Musica può restituire. I due giovanissimi compositori sono gli autori del lavoro installativo che resterà permanente nel padiglione dal 29 al 31 maggio: Chomp, Crunch, Chew – Misofonia, celebrazione dell’Inappropriato, un’installazione sonora interattiva a cui prenderà parte tutto il pubblico in visita a Piazza Irpinia, che celebra il processo di masticazione indagandone tutte le potenzialità sonore”.

Il progetto “Electronic Elements” proseguirà, poi, con tre concerti dedicati ai lavori di Claudio Attonito, Alba Francesca Battista, Michela Coppola, Alessandro D’Aniello, Mario Sibilia e Giuseppe Tete. Infine, un’altra installazione interattiva, realizzata da Raffaele Cardone, dal titolo “Equilibrium”, con la quale gli ascoltatori interagiranno decidendo qual è il loro paesaggio sonoro, scegliendo tra eventi sonori realizzati con i suoni della nostra provincia.

“È con grande emozione che Massimo Aluzzi ed io presentiamo questo progetto – conclude Battista – Siamo fieri di poter curare una delle classi di Musica Elettronica più grandi e più importanti d’Italia, con più di 100 allievi  e di essere parte di un Conservatorio che premia le sue eccellenze offrendo loro chance prestigiose come quelle dell’Expo di Milano”.