Campania, Renzi si schiera: De Luca sindaco della regione

3

NAPOLI – Dopo le dichiarazioni dei giorni scorsi più o meno ambigue (tanto che Caldoro le ha riproposte a più riprese), Matteo Renzi a pochi giorni dal voto rompe gli indugi e si schiera dalla parte di Vincenzo De Luca. 

“Il capo del governo – dice Renzi in un’intervista concessa al direttore de Il Mattino di Napoli, Alessandro Barbano – è neutrale. Lavoreremo con Caldoro, lavoreremo con De Luca. Noi siamo persone serie, che vogliono bene e che non credono che in Italia sia una guerra civile come in questi vent’anni. Noi rispettiamo gli avversari politici. Vale qui come in Veneto, i Liguria, in Puglia. Ovunque. Il segretario nazionale del Pd invece è schierato con grande convinzione a fianco di Enzo De Luca. De Luca ha vinto le primarie dopo aver fatto il sindaco con la determinazione che tutti gli riconoscono e che ha oggettivamente trasformato Salerno, dove oggi andrò per vedere cose concrete. il cantiere di un asilo nido nella città del Sud che ha il miglior sistema di asili nido, con medie europee. Il centro di compostaggio che fa di Salerno una terra all’avanguardia sull’ambiente.”

“De Luca – prosegue Renzi, che a Salerno terrà una manifestazione elettorale – potrà essere criticato per un profilo molto deciso. Ma non ho mai sentito nessuno intellettualmente onesto negare che sia stato un sindaco straordinario, che Salerno sia stata resa più pulita e più bella, che i cantieri siano stati sbloccati. Di cosa ha bisogno la Campania? Secondo me di un sindaco che faccia funzionare le cose. Credo che Enzo possa essere il sindaco della Campania, quello che sblocca i cantieri, quello che lavora con un governo tosto a risolvere i problemi fermi da anni. Ecco perché – conclude il presidente del Consiglio – faccio campagna elettorale al suo fianco”.