Borgo, accessibilità e Grande Spettacolo: domani Monteverde si prende l’Expo

MONTEVERDE (AV) – Monteverde si mostra in “Piazza Irpinia”. Per tutta la giornata di domani, il padiglione che all’Expo ospita la provincia di Avellino sarà infatti monopolizzato dal paese secondo classificato al concorso “I Borghi più belli d’Italia”.

Promozione turistica attraverso immagini (soprattutto) e parole (molte meno): natura, tipicità dei prodotti, importanza delle relazioni umane. E’ questo quello che l’Irpinia, di cui Monteverde vuole farsi portavoce in un contesto così importante, sa ancora offrire. Una giornata, quella di domani, che è un modo che assicurerà a Monteverde ampia visibilità: in fin dei conti è l’obiettivo vero di chi occupa uno spazio all’Esposizione Universale di Milano. Il comune altirpino sarà dunque assoluto protagonista di tutta la giornata di domani, dalle 10 alle 23.

Il programma si diramerà lungo tre “elementi di visibilità”: il Borgo, appunto, l’accessibilità e Il Grande Spettacolo dell’Acqua. Tre elementi che si divideranno le tante ore a disposizione. Si comincerà alle 11 con un convegno sulla disabilità, al quale prenderà parte Salvatore Romano, responsabile nazionale del settore informatico del Centro ricerche sulla disabilità. Da tempo, infatti, Monteverde si è posto l’obiettivo di diventare “Un paese accessibile” (com’è stata denominata l’iniziativa che si tiene ogni anno in paese) anche ai diversamente abili. E si può dire che saranno proprio i diversamente abili i veri protagonisti della giornata: un complesso musicale da loro composto allieterà infatti tutta la giornata. “Partendo dall’assunto che la forza del ragionamento turistico è l’accoglienza – afferma il vicesindaco di Monteverde, Tonino Vella, che all’Expo sarà presente, com’è ovvio, al fianco del primo cittadino Franco Ricciardi –, abbiamo ritenuto giusto portare con noi “I Sognatori”, che ci faranno compagnia dall’inizio alla fine”. Durante la loro esibizione, scorreranno una serie di video e di riflessioni sul tema.

La giornata proseguirà nel primo pomeriggio con un dibattito che vedrà al centro il Borgo, che così tanti consensi ha riscosso solo pochi mesi fa nella trasmissione di Raitre “Alle falde del Kilimangiaro”: non a caso, con Raffaele Ferraioli, sindaco di Furore, piccolo paese della Costiera Amalfitana, si parlerà dell’importanza dei borghi ai fini dello sviluppo del turismo anche in luoghi come l’Alta Irpinia, che sembrano lontani e scomodi da raggiungere, ma che in realtà presentano un connubio tra natura, prodotti tipici e cultura che difficilmente si può riscontrare altrove. Tra le ragioni per le quali affrontare un viaggio nell’estrema zona orientale della regione vi è certamente Il Grande Spettacolo dell’Acqua, che sarà il tema centrale del terzo momento: in serata verranno infatti proiettati dei video, si parlerà della manifestazione e si illustreranno le finalità de “La Fondazione Insieme per…”, che la organizza dal 2006.

In paese c’è grande attesa per una giornata che porterà senz’altro grande visibilità al secondo borgo più bello d’Italia, oltretutto nel giorno in cui all’Expo è attesa la visita del Capo dello Stato Sergio Mattarella e del presidente del Consiglio Matteo Renzi. Da Monteverde è partito un autobus alla volta del capoluogo lombardo: oltre all’Esposizione Universale della Fiera di Rho, le altre tappe saranno Cambiano, paese con il quale è gemellato per via di una folta colonia di monteverdesi emigrati e dove si terrà la Festa dell’Irpinia, e Torino, dove i turisti visiteranno la Sacra Sindone.

Domenico Bonaventura

Informazioni su Domenico Bonaventura

Classe 1984, lacedoniese d'origine e lacedemone di spirito. Direttore responsabile de Lanostravoce.info. Appassionato di attualità politica, sportiva e mediatica. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo Comunicazione politica, economica ed istituzionale, presso la Luiss "Guido Carli" di Roma. Sono autore del saggio "Parole e crisi politica" (Ilmiolibro.it - 2013). Iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti, collaboro con la redazione di Avellino de Il Mattino e sono responsabile di diversi uffici stampa.