Guardia Sanframondi, mozione per dire no ai diserbanti chimici

 

GUARDIA SANFRAMONDI – Venerdì prossimo, 10 luglio, l’Associazione “icoraggiosi” presenterà la mozione sulla “Salvaguardia del territorio comunale dall’uso dei diserbanti chimici negli interventi di controllo delle erbe infestanti” in consiglio comunale alle ore 19:30.

Il sodalizio guardiese, che rende conto di tale iniziativa attraverso una nota stampa, intende puntare i fari su un aspetto non più rinunciabile, soprattutto per l’intensificarsi delle pratiche di riserbo chimico che interessano le aree agricole, pubbliche e urbane.

E’ sempre più evidente che molti agricoltori utilizzano il diserbo nelle aree coltivate, ma anche semplici cittadini che irrorano le fasce erbose nei pressi delle loro abitazioni con erbicidi; cui bisogna aggiungere che si è fatto uso di diserbo, da parte del corpo forestale, anche in aree protette, come l’area faunistica nei pressi della pineta di Guardia Sanframondi dove insiste una sorgente d’acqua utilizzata per l’approvvigionamento alla rete idrica locale.

“La pratica del diserbo – si legge nella mozione -, erroneamente considerata come alternativa agli interventi di tipo meccanico, è oggi utilizzata anche, sostenuta dalle industrie chimiche che producono il diserbante più aggressivo e meno selettivo oggi sul mercato (a base di glyphosate), per il «decoro» delle strade pubbliche e delle scarpate da varie amministrazioni dello stato. Ben sapendo che, una volta effettuato il primo trattamento, si dovrà continuare anche negli anni successivi per evitare la proliferazione delle erbe più aggressive, libere di espandersi in seguito alla scomparsa della vegetazione che presidiava il terreno”.