Rete idrica perdita

Acqua, Del Basso De Caro: Decidano Irpinia e Sannio, non Napoli

NAPOLI – “Non siamo e non possiamo essere ospiti in casa nostra. L’acqua ce l’hanno Avellino e Benevento, ed è innegabile che sia il petrolio del terzo millennio”.

pa_banner

E’ piuttosto esplicito Umberto Del Basso De Caro, sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, a Napoli per una iniziativa politica del Pd. “Immaginate cosa può pensare un contadino irpino o sannita se a decidere sulla questione idrica è Napoli. Un partito serio – ha lanciato la stoccata De Caro – non perde tempo e discute della vicenda”.

Parole decise, che arrivano dopo una serie infinita di guasti alla rete idrica, specie in Irpinia e nelle zone fornite dall’Alto Calore Servizi. Guasti alla rete che hanno chiaramente comportato serissimi disservizi e disagi agli utenti, molti dei quali, come ricordato dallo stesso sottosegretario, fanno utilizzo dell’acqua in maniera costante per irrigare i terreni. Disagi e disservizi che però coinvolgono, chiaramente, anche la rete domestica: rubinetti spesso a secco a causa di una rete idrica “bucata” in più punti, che necessita in maniera repentina di interventi di manutenzione sufficienti a garantire quantomeno continuità nell’approvvigionamento.