gazzella

Rubava in un Centro per tossicodipendenti: colto in flagranza e arrestato

AVELLINO – Prosegue senza sosta la lotta alla criminalità predatoria, condotta dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino e che ogni giorno vede impiegati, su tutto il territorio provinciale,  tutti gli effettivi per sicurezza e rispetto della legalità.

pa_banner

In questo fine settimana, a finire nella rete del dispositivo preventivo messo in campo dalla benemerita, un 34enne della provincia di Caserta, già noto alle Forze dell’Ordine, sorpreso nella flagranza di furto aggravato. Il giovane aveva deciso di mettere a segno un colpo ai danni di una nota struttura per il recupero di tossicodipendenti che più volte l’aveva visto ospite, ubicata nel capoluogo irpino.

Dopo aver scavalcato la recinzione e forzato una porta, una volta entrato nella struttura aveva fatto man bassa di costose derrate alimentari, abbigliamenti ed oggetti vari che, se immessi sul mercato, gli avrebbe fruttato un ragguardevole profitto. Sfortunatamente per il 34enne, l’azione delittuosa aveva insospettito alcune persone del luogo che non esitavano ad avvisare il responsabile il quale ha allertato con tempestività il 112.

Ricevuta la segnalazione, i militari in servizio presso la Centrale Operativa di Avellino, nodo focale di tutti i dispositivi operativi dispiegati sul territorio, hanno disposto in tempo reale l’invio di un’autoradio della locale Stazione, piombata sul posto sorprendendo l’uomo con le mani nel sacco. Questi, vistosi scoperto, ha abbandonato la refurtiva e si è dato a precipitosa fuga, conclusa anche grazie all’intervento di una seconda “gazzella” dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Avellino.

Condotto per gli accertamenti di rito presso il Comando Provinciale Carabinieri, l’uomo, gravato da specifici precedenti di polizia, è stato dichiarato e posto a disposizione della Procura di Avellino diretta dal Procuratore Dott. Rosario Cantelmo, mentre la merce asportata, interamente recuperata, è stata restituita al proprietario.