Avellino-Bari Primavera2

Avellino Primavera, oggi arriva la corazzata-Roma di De Rossi

LACEDONIA – Si potrebbe dire quasi che si tratta del classico incontro tra Davide e Golia.

pa_banner

E’ infatti una gara quasi proibitiva per i Lupacchiotti, impegnati quest’oggi alle 15:00 all'”Alberto Vallefuoco” di Mugnano di Napoli (il “Tonino Arminio” sconta la prima delle due giornate di squalifica) contro la Roma di Alberto De Rossi.

Biancoverdi a zero punti e giallorossini a punteggio pieno: tre gare, tre vittorie, con cinque reti date all’Empoli, sei al Napoli e tre al Lanciano. Insomma, si tratta di una macchina da guerra vera e propria. Molti tra gli addetti ai lavori si sono già sbilanciati: se questa squadra giocasse in B, si salverebbe con tranquillità. E questo Gennaro Iezzo lo sa bene. Conosce la forza dell’avversario, l’organizzazione tattica, la forza dei singoli. Mercoledì sera, davanti alla tv, ha potuto assistere all’esordio in Champions, contro il Bate Borisov, di Edoardo Soleri, centravanti che tra un mese e mezzo raggiungerà la maggiore età.

Edoardo Soleri nella gara di Champions contro il Bate Borisov
Edoardo Soleri nella gara di Champions contro il Bate Borisov

“L’esordio di un giocatore della Primavera in prima squadra è l’obiettivo del nostro lavoro”, afferma Alberto De Rossi, che di giovani ne ha lanciati a decine. “L’Avellino è una squadra ostica – prosegue l’allenatore della Primavera giallorossa -, sono partiti male ma sbaglieremmo a trovarci di fronte giocatori rassegnati. Tutt’altro, è una squadra di grande temperamento. Noi però siamo più forti, veniamo dalla Youth League, che è una competizione davvero paragonabile alla Champions”.

Per parte sua, Iezzo ha cercato di preparare al meglio la gara, per la quale potrà contare anche su Gennaro Tutino (classe ’96) e Simone Petricciuolo (’95), non convocati da Tesser. Grande attenzione alla fase difensiva, soprattutto sulla fascia sinistra di difesa, per contrastare le sgroppate del terzino Nura. Insomma, sulla carta i Lupacchiotti partono battuti, ma la palla è rotonda.