Moccia

Mondial Group, Moccia: riaprono i cancelli ma guai ad abbassare la guardia

MONTEMILETTO – “Qualcosa di bello è accaduto, ma guai ad abbassare la guardia e lasciare che il problema, lentamente, scivoli nel dimenticatoio”.

Fiera Di Calitri prova

A parlare è Giuliano Moccia, dipendente della Mondial Group di Montemiletto e rappresentante sindacale dei 71 lavoratori a rischio licenziamento.

“Lunedì riapriranno i cancelli dell’azienda – ha dichiarato Moccia – e gli operai riprenderanno le proprie attività lavorative. Ma c’è ancora molta strada da fare. Ci sono voluti trenta giorni di sciopero, ma ciò che conta è che alla fine l’amministratore unico Franco Monico ha capito quali erano le nostre vere richieste. Ora c’è l’accordo che prevede la cassa integrazione straordinaria per crisi ma ripeto l’obiettivo è che la Mondial Group rimanga sul territorio irpino. Proprio per questo – ha proseguito il rappresentante sindacale – abbiamo accettato il pagamento diretto da parte dell’Inps che avverrà tra 5 mesi. Un ulteriore sacrificio da parte dei lavoratori, è vero, che in questo modo però vogliono anche dimostrare la loro disponibilità verso l’azienda”.

“Presto andremo in Regione, dove discuteremo della parte tecnica e amministrativa dell’accordo che ci permetterà, finalmente, di strappare quelle 71 lettere di licenziamento. E il 12 ottobre partiremo alla volta di Roma dove al Mise è confermato l’incontro che vedrà la partecipazione anche dei nostri colleghi di Alessandria, lavoratori dell’altra fabbrica del Gruppo che ha sede a Casale Monferrato. Ci andremo fiduciosi – ha concluso Giuliano – e per questo ringraziamo, sin d’ora, l’Amministrazione comunale di Montemiletto ma anche i sindaci dei Comuni vicini, come Venticano, ed altri ancora, che insieme alla deputazione irpina ci sono stati vicini e ci hanno sostenuto in questi lunghi mesi di lotta”.