Rosa D'Amelio

Spari al Maglificio, D’Amelio e Paris: Non ci fermeranno, al fianco di Libera

QUINDICI – Reazioni politiche e istituzionali dopo l’attentato contro l’ingresso del Maglificio 100Quindici Passi di Quindici.

pa_banner

“Non ci faremo fermare da chi conosce solo la legge delle minacce e delle armi. Per questo motivo domani sarò a Quindici al fianco di Libera per l’inaugurazione delle attività del maglificio 100Quindici Passi”, afferma Rosa D’Amelio, presidente del consiglio regionale.

“Ignoti  – continua D’Amelio – hanno esploso cinque colpi di arma da fuoco contro la villa-bunker sottratta al boss Graziano. Un atto gravissimo contro un luogo simbolo del percorso di impegno e rinascita che Libera e le altre associazioni assieme alle Istituzioni stanno portando avanti in un territorio che ha forte bisogno della presenza dello Stato e di opportunità formative e occupazionali come quelle realizzate nel maglificio 100Quindici Passi.

“Per questo motivo – conclude D’Amelio –  ho disdetto gli appuntamenti istituzionali che mi vedevano impegnata altrove e domani sarò nel Vallo di Lauro per ribadire con forza tutti insieme che da parte stiamo”.

Anche il deputato avellinese e responsabile Enti Locali del Pd Valentina Paris è su questa posizione. “E’ un episodio inquietante – afferma -, alla vigilia della visita di Don Luigi Ciotti per l’inaugurazione della struttura. Non ci fermeremo dinanzi alle minacce”.

“Nessuno creda minimamente di poter intralciare, anche con le armi, un percorso di legalità che dura da anni e che sta per restituire alla comunità quello che le era stato sottratto con la violenza. Abbiamo creduto sin da subito che creare opportunità di lavoro e sviluppo in quel luogo fosse la risposta giusta, e non ci fermeremo. Il percorso di restituzione alla comunità del bene confiscato andrà avanti”.