rob santa

Spari al Maglificio, Santaniello: Risolleviamo questi territori dalla solitudine

QUINDICI – Reazioni unanimi di indignazione e sdegno dal mondo politico irpino dopo l’attentato di questa notte a Quindici dove ignoti hanno esploso cinque colpi di arma da fuoco contro la villa-bunker sottratta al boss Graziano e nella quale domani verrà inaugurato il maglificio “100Quindici Passi“.

pa_banner

Quello che è avvenuto stanotte a Quindici  – ha dichiarato il Presidente provinciale del Partito Democratico, Roberta Santaniello – è un fatto gravissimo che va condannato da tutti in maniera unanime. 

Credo che la condanna al gesto di stanotte sia unanime e che ci mette di fronte ad uno stato di cose ben più grave rispetto a quello che immaginavano tutti. Un episodio che ci lascia senza parole e che ci dice che le nostre comunità hanno bisogno di tutela. Chiunque sia stato – ha continuato il Presidente – e per qualunque motivo lo abbia fatto, ha voluto dare una dimostrazione di forza.

A questa dimostrazione si risponde andando avanti solo con l’impegno civile di tanti che ci mettono l’anima per risollevare quei territori dalla solitudine nella quale sono calati. Una cosa è certa: abbiamo bisogno sempre più di esempi di legalità, di strade valide che dimostrino un impegno sano per i territori. Anche se non potrò essere presente domani all’inaugurazione per cause lavorative – ha concluso Santaniello – , credo che l’iniziativa di domani di Libera sia piena di significato e che la comunità debba gioire plaudendo a questo sforzo.  Dopo questi tristi accadimenti, questa inaugurazione ha ancor più significato e la stessa dovrà essere una delle tante da portare avanti nel territorio”.