saverummo

Benevento, per Pasta Rummo è gara di solidarietà sui social

BENEVENTO – Passata è la tempesta. Rialzarsi e ricominciare sono le parole d’ordine.

pa_banner

Dopo il nubifragio che ha colpito il beneventano e le sue aziende nella notte tra il 14 e il 15 ottobre, lasciando molti senza casa e senza lavoro, i social si mobilitano. Ora tocca a loro. Tra le aziende più danneggiate dalla piena, come ben sappiamo, c’è lo storico pastificio Rummo, che ha dietro di sé più di 160 anni di storia. Testimonianza vitale di un’antica tradizione, quella dei pastai beneventani, Rummo racchiude in sé fedeltà e dedizione al lavoro, passione, successo, ma soprattutto grande capacità di rialzarsi dopo ogni difficoltà. Questa volta, però, un contributo notevole viene anche dalla rete, che sta giocando un ruolo non poco significativo nelle ultime ore.

In sostegno dell’azienda Facebook e Twitter si sono mobilitati per aiutare il pastificio a riprendere la propria attività dopo che macchinari, materie prime e quintali di prodotti sono andati distrutti. Nel loro piccolo i social sono intervenuti organizzando un evento che ha accolto in pochissimo tempo migliaia di iscritti. La campagna di solidarietà del web “#SaveRummo: un pacco di pasta fa la differenza”, creata su Facebook, invita ad acquistare un pacco di pasta Rummo e a pubblicarne la foto. Con l’hashtag #SaveRummo e lo slogan dell’azienda “L’acqua non ci ha mai rammollito”, che gioca con le peculiarità della lenta lavorazione di un prodotto di eccellenza del Sannio, la campagna in poche ore è diventata virale, coinvolgendo cittadini comuni e personaggi noti.

La mobilitazione per aiutare Benevento a risollevarsi e in particolare aiutare il suo pastificio, emblema della produzione sannita e nello specifico dell’Italia meridionale, offre un messaggio di speranza, trasformando un disastro in un’occasione per ripartire, pensando sempre positivo.