De Luca Masiello COldiretti

Expo, Coldiretti a De Luca: Risorse buttate, alluvione nel Sannio è conseguenza

MILANO – Arriva da Milano, direttamente dall’Expo, la presa di posizione di Coldiretti Campania sull’alluvione che nei giorni scorsi ha devastato la provincia di Benevento.

pa_banner

Una presa di posizione che per certi versi è anche una denuncia nei confronti delle scelte politiche operate fino a questo momento. Gennarino Masiello, vicepresidente di Coldiretti Campania, non le ha mandate a dire in questo senso. “Sappiamo bene – ha affermato Masullo riferendosi direttamente a De Luca – che potremmo oggi puntare il dito contro scelte scellerate. Se è vero che questi eventi accadono sì perché in quattro ore viene giù quello che non è venuto giù in qualche mese, è vero anche che non eravamo attrezzati per affrontare un evento del genere”.

“Magari i fiumi non li abbiamo manutenzionati come avremmo dovuto, i canali di scolo nemmeno, qualche strada la cui costruzione andava evitata l’abbiamo realizzata lo stesso. Insomma, qualche disastro ce lo siamo forse anche cercato”, ha denunciato Masiello puntando il dito contro il mancato utilizzo di risorse in favore della manutenzione e dell’assetto idrogeologico: “Le risorse le abbiamo utilizzate per fare quelle aree Pip in un territorio deserto e che sono cemento armato e milioni di euro buttati che non c’entrano nulla, e che sono diventati un pericolo pubblico per i cittadini e per le imprese agricole”.

Masiello parla poi del rapporto tra agricoltura e bene comune, specie in un momento così drammaticamente occupato dalle notizie provenienti dal Sannio: “Quando facciamo l’interesse comune, facciamo l’interesse delle imprese agricole – ha concluso il vicepresidente di Coldiretti -, mentre quando facciamo gli interessi solo dell’impresa agricola è una benefico che dura poco”.