Terreno devastato Sannio

#IoStoConIPiccoliAgricoltori: il Sannio devastato riparte dal basso

BENEVENTO – “La normalità è appena oltre le nuvole. Sta tornando”.

pa_banner

Può essere tranquillamente il finale di una poesia o di un romanzo, e invece è lo slogan scelto per questa campagna tutta social, il cui hashtag è appunto #IoStoConIPiccoliAgricoltori. Dopo quella, fortunatissima, che ha portato Pasta Rummo agli onori della cronaca nazionale (scalzando spesso anche la notizia stessa dell’alluvione), ecco un’altra iniziativa per portare a conoscenza degli internauti la devastazione che gli eventi alluvionali dei giorni scorsi hanno provocato all’agricoltura sannita.

Va bene la grande distribuzione, la grande azienda colpita (e con essa le decine di suoi dipendenti con relative famiglie), per evitare la chiusura della quale si lavora alacremente e senza sosta anche dal punto di vista del marketing. Devastazione agricola SannioMa è giusto e doveroso che gli utenti delle reti sociali vengano a conoscenza anche del disastro causato dall’alluvione ai piccoli agricoltori: quelli che sanno bene che “siamo sotto al Cielo”, e che proprio in quest’occasione ne hanno avuto prova inoppugnabile.

Quelli che nel proprio appezzamento ci mettono amore, fatica, passione. Per raccoglierne i frutti, oppure per avere materia prima con cui sfamare il bestiame. Oppure, ancora – e nel Sannio è così nella stragrande maggioranza dei casi -, per curare un vitigno che dà quel prodotto bramato in ogni angolo della Terra. “Ecco, lo Stato è assente”: sembra la citazione di un celebre personaggio di “Così parlò Bellavista”, storica pellicola di Luciano De Crescenzo, e invece non è altro che la verità. Perché gli agricoltori sanniti, i piccoli agricoltori sanniti, non hanno ancora visto un aiuto concreto da un’istituzione: va fatta prima la conta dei danni.

Io sto con i piccoli agricoltori

Ma loro hanno bisogno di una mano che non si fermi ad un mero attestato di solidarietà. E allora, questa campagna (è proprio il caso di chiamarla così) punta a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’argomento, invitando, da un lato, ciascuno ad utilizzare l’immagine della pagina Fb come immagine del proprio profilo, e dall’altro ad azioni concrete: “Amplifichiamo la loro voce, diamo loro un volto e un nome, aiutiamoli concretamente acquistando i loro prodotti”.

Chi conosce il Sannio sa che quella terra saprà restituire quello che ha avuto.

Domenico Bonaventura

Informazioni su Domenico Bonaventura

Classe 1984, lacedoniese d'origine e lacedemone di spirito. Direttore responsabile de Lanostravoce.info. Appassionato di attualità politica, sportiva e mediatica. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo Comunicazione politica, economica ed istituzionale, presso la Luiss "Guido Carli" di Roma. Sono autore del saggio "Parole e crisi politica" (Ilmiolibro.it - 2013). Iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti, collaboro con la redazione di Avellino de Il Mattino e sono responsabile di diversi uffici stampa.