Mattarella Unisob

Mattarella all’Unisob: Diffondere cultura per combattere intolleranza e oscurantismo

NAPOLI – Città letteralmente blindata, misure di sicurezza elevatissime e tanto entusiasmo per l’arrivo a Napoli del Capo dello Stato, Sergio Mattarella.

pa_banner

Il Presidente della Repubblica ha assistito alla cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico dell’Università Suor Orsola Benincasa, dopo i saluti del Magnifico Rettore Lucio D’Alessandro. In questa occasione, Mattarella ha lodato l’attività del Suor Orsola, “che contribuisce – ha detto – a mantenere sempre viva e attuale la grande tradizione culturale di Napoli”.

L’inquilino del Quirinale ha portato il suo “saluto a tutti i componenti dell’ateneo, ma, mi sia consentito, un saluto particolare lo rivolgo agli studenti e ai laureati di questa università. A loro ricordo l’importanza della formazione, come ci ha sottolineato Anna Rosaria Imparato” (la docente intervenuta poco prima di lui).

Nel suo intervento – un fuoriprogramma rispetto al cerimoniale -, Mattarella ha indicato nell’intolleranza e nell’oscurantismo le cause di atti come quello di Parigi, “a cui non riusciamo a non pensare e che minano la nostra convivenza pacifica. Ciò – ha aggiunto – rafforza l’impegno a far crescere la cultura. Epitteto affermava: ‘la cultura vi farà liberi’, un concetto ripreso da moltissimi intellettuali dopo di lui”.

Il Presidente della Repubblica ha poi ringraziato l’ateneo partenopeo per il ruolo importantissimo che svolge proprio nella divulgazione e nella crescita della cultura.

Domenico Bonaventura

Informazioni su Domenico Bonaventura

Classe 1984, lacedoniese d'origine e lacedemone di spirito. Direttore responsabile de Lanostravoce.info. Appassionato di attualità politica, sportiva e mediatica. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo Comunicazione politica, economica ed istituzionale, presso la Luiss "Guido Carli" di Roma. Sono autore del saggio "Parole e crisi politica" (Ilmiolibro.it - 2013). Iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti, collaboro con la redazione di Avellino de Il Mattino e sono responsabile di diversi uffici stampa.