castagna-igp-di-montella

De Luca torna a Montella per la Sagra della Castagna: turismo e area vasta con De Luca

MONTELLA – Da venerdì 6 a domenica 8 novembre 2015 si terrà a Montella la 33esima Sagra della Castagna IGP.

pa_banner

Non un appuntamento fine a se stesso, ma un incontro strategico di area vasta. Tra stand e musica, spettacoli e degustazioni, ci sarà ampio spazio per i percorsi di crescita del comparto agricolo e in particolare castanicolo.

E’ per questo che il convegno di Sabato 7 Novembre, alle ore 10.00 presso il Centro Sociale, sarà incentrato sia sulla castanicoltura che su una proposta di progetto di rilancio generale che coinvolgerà i Comuni della Valle del Calore e della Valle dell’Ofanto. Quindi anche le strategie legate al turismo rurale ed enogastronomico saranno al centro delle riflessioni degli illustri relatori. Verranno coinvolti i Comuni delle due aree, le associazioni regionali di categoria come Coldiretti, Cia e Confagricoltura, nonché esponenti politici provinciali e regionali. La sintesi è affidata al Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, che dopo pochi mesi torna a Montella a contatto con le eccellenze del nostro territorio.

Il Convegno si intitola “Agricoltura, Castanicoltura, Turismo Rurale-Enogastronomico-Ecosostenibile”

Tantissimi gli interventi. Il coordinatore dell’incontro è Corrado Martinangelo, del Ministero Politiche Agricole, Alimentari e Forestali. Dopo i saluti dell’Amministrazione Comunale di Montella il dibattito sarà suddiviso in temi. Di Agricoltura, Castanicoltura, Turismo nell’ambito dello sviluppo delle aree interne, discuteranno Rosanna Repole, sindaco di Sant’Angelo dei Lombardi, Giovanni Maria Chieffo, Presidente del Gal Irpinia, Luigi Famiglietti, sindaco di Frigento e deputato (I Commissione Affari Costituzionali Presidenza del Consiglio e Interni.

Affronterà le problematiche fitopatologiche (cinipide, fersa, cydia, balanino), con analisi e proposte, Antonio De Cristofaro, docente di Entomologia Agraria presso il dipartimento Agricoltura, Ambiente, Alimentare dell’Università del Molise. Del riconoscimento frutti in guscio e sostenibilità parleranno Salvatore Loffreda, Direttore Regionale Coldiretti Campania, Mario Grasso, Direttore Regionale CIA Campania, e Paolo Di Palma, Direttore Regionale Confagricoltura Campania.

de luca

E ancora, si discuterà di “Riconoscimento per lo stato di calamità e sostegno; Rischio idrogeologico e difesa ambiente”. Qui i relatori saranno Filippo Diasco, Direttore Generale dell’assessorato regionale alle Politiche Agricole e Forestali, Michele Mancuso, sindaco di Torella dei Lombardi, Michele Di Maio, sindaco di Calitri. Mario Rizzi, sindaco di Lacedonia e presidente della Comunità Montana Alta Irpinia. Rodolfo Salzarulo, sindaco di Lioni. Domenico Gambacorta, presidente Provincia di Avellino

Ci si avvierà a conclusione con il segmento di dibattito “Prospettive future e risposte istituzionali”. Interventi di Rosa D’Amelio, Presidente del Consiglio Regionale, Cosimo Sibilia, Senatore della Repubblica Italiana, Vicepresidente 7° Commissione permanente (Istruzione pubblica, beni culturali), Aldo Patriciello, europarlamentare, Commissione Europea per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare. Conclusioni affidate a Fulvio Bonavitacola, Vice Presidente Regione Campania. E quindi la sintesi finale del governatore Vincenzo De Luca.