Baratto

Benevento, M5S: Sì al baratto amministrativo

BENEVENTO – “Gli attivisti del Meetup ‘Grilli Sanniti’ hanno depositato in data odierna la proposta di baratto amministrativo a supporto delle fasce indigenti per l’adempimento dei tributi comunali, prevista dal cosiddetto “Sblocca Italia”.

pa_banner

Inizia così la nota degli attivisti grillini del capolugo sannita. “Già avviata con risultati soddisfacenti in altre realtà cittadine (tra le prime il Comune di Invorio, in provincia di Novara) – continuano gli esponenti del Meetup beneventano – la pratica del baratto amministrativo interviene per andare incontro alle oggettive difficoltà che sempre più cittadini trovano nel pagare tributi comunali.

Il cittadino può ‘riparare’ con lo svolgimento di una prestazione lavorativa oppure con un’attività di rilevanza sociale, entrambe a titolo gratuito, alleviando la propria posizione debitoria e consentendo al Comune di effettuare, senza ulteriori aggravi, operazioni di ordinaria amministrazione.

Gli interventi  possono riguardare la pulizia, la manutenzione, l’abbellimento di aree verdi, piazze, strade oppure interventi di decoro urbano, di recupero e riuso, con finalità di interesse generale, di aree e beni immobili inutilizzabili, e in genere la valorizzazione di una limitata zona del territorio urbano o extraurbano”.

Malgrado alcune polemiche che hanno riguardato l’introduzione di questo strumento, il M5S di Benevento ritiene che la priorità di questo momento per la nostra città e il nostro paese sia alleviare la condizione di sofferenza di troppi, dovuta alla disoccupazione strutturale, alla perdurante crisi economica (che sembra infischiarsene dei proclami renziani), alla pressione fiscale in continuo aumento (cui si è aggiunta, per Benevento, la recente alluvione), nel contempo diffondendo la cultura del bene comune e della partecipazione alla vita collettiva.

Il M5S – così si chiude la nota – auspica l’adozione del regolamento allegato alla proposta e si impegna, in caso contrario, a farlo diventare parte integrante della propria proposta programmatica”.