Bandiera Pd

Pd, Caggiano replica: Imposizioni nel partito, responsabilità da ricercare altrove

LACEDONIA – Dopo il nostro pezzo di ieri sul fallimento di Partito democratico e Udc alle elezioni amministrative (leggi qui), abbiamo ricevuto un comunicato da parte di Giuseppe Caggiano, uno dei due reggenti del circolo del Pd di Lacedonia.

pa_banner

Di seguito, il comunicato integrale di Caggiano, fatto pervenire via Watsapp a un giornalista quasi affermato. Giova ricordare che il circolo del Pd è quel locale che per cinque anni ha tenuto la saracinesca abbassata, fatta la dovuta e immancabile eccezione per le olimpiadi del tressette.

Leggo con stupore e meraviglia quanto dichiarato nei miei confronti e sui miei comportamenti politici nell’ultima tornata elettorale da un giornalista quasi affermato. Il mio atteggiamento politico in campagna elettorale, quasi distaccato, è derivato dalla mia diversa opinione in commissione elettorale di cui ho fatto parte fino ad un certo punto.

Infatti avevo proposto sia nell’assemblea del partito che nell’incontro con i giovani che il candidato sindaco dovesse essere piena espressione del Pd. La proposta non è passata perché era in atto un servizio di catering di candidati decisi in altri luoghi e non in commissione elettorale o negli organismi del Partito. Tant’è che da subito sia io che qualche altro iscritto abbiamo dovuto ingoiare e mediare decisioni e alleanze già prese. Quindi, per concludere, il mio distacco dalla campagna elettorale è stato dovuto a tutto questo agire politico impositivo e alle manovre di emarginazione continua nei confronti del sottoscritto, rappresentante della sinistra Dem.

La mia considerazione personale per alcuni candidati della lista avversaria non deve essere scambiata per scelta politica. Mi preme sottolineare che ho votato i candidati del Pd; non accetto mistificazioni poiché sono e resto uno dei fondatori del Pd del mio paese. Infine voglio precisare che, se dei due candidati tesserati del Pd ne è stato eletto uno solo, eventuali responsabilità vanno ricercate altrove. Concludo affermando che la mia attività politica sarà sempre nel Partito democratico poiché convinto che le discussioni si fanno al suo interno. Le illazioni ci sono sempre state ma non possono offuscare la mia coerenza politica.

NB: Il portale ha un indirizzo mail.

Domenico Bonaventura

Informazioni su Domenico Bonaventura

Classe 1984, lacedoniese d'origine e lacedemone di spirito. Direttore responsabile de Lanostravoce.info. Appassionato di attualità politica, sportiva e mediatica. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo Comunicazione politica, economica ed istituzionale, presso la Luiss "Guido Carli" di Roma. Sono autore del saggio "Parole e crisi politica" (Ilmiolibro.it - 2013). Iscritto all'Ordine Nazionale dei Giornalisti, collaboro con la redazione di Avellino de Il Mattino e sono responsabile di diversi uffici stampa.