acqua-rubinetti

Irpinia e Sannio, emergenze senza fine: 90 comuni a forte rischio idrico

RED. – Le emergenze nei territori interni della Regione Campania sembrano non aver mai fine. Se l’emergenza legata alla neve e al maltempo sembra dare un po’ di tregua, alle porte si profila un’emergenza idrica.  La seconda, sicuramente alimentata dalla prima

pa_banner

L’Alto Calore Servizi, infatti, ha  fatto sapere che prosegue la situazione di forti assorbimenti idrici, causati dalla rottura delle condotte e dei contatori, dovuti alle basse temperature di questi giorni. Il problema interessa ben 90 comuni tra Irpinia e Sannio.

Pertanto continueranno le disfunzioni idriche alle utenze servite, sia di giorno che di notte, determinando l’approvvigionamento quotidiano fino all’esaurimento delle scorte di acqua nei serbatoi.

Per questi motivi, al fine di ridurre al minimo tali inconvenienti, si rende necessario procedere a chiusure serali dei serbatoi di distribuzione.

Dall’Alto Calore, altresì, si raccomanda agli utenti il contenimento dei consumi idrici ed al controllo dei contatori, comunicando eventuali rotture ai seguenti numeri dell’Alto Calore: 0825.7941 oppure cell. 348.6928956.

In ogni caso a partire dalle ore 20 e per tutta la notte ad Avellino e Mercogliano l’Alto Calore ha sospeso l’erogazione dell’acqua. Un provvedimento necessario a razionalizzare la distribuzione e così rifornire i serbatoi di alcuni paesi (Monteforte Irpino in primis) che in queste ore hanno fatto i conti con pesanti difficoltà.