Carabinieri Lacedonia

Lacedonia, aveva truffato duemila euro a un’anziana: arrestato 40enne napoletano

LACEDONIA – Si sono giustamente aperte le porte del carcere di Poggioreale per un 40enne di Napoli, denunciato per truffa ai danni di un’anziana di Lacedonia.

pa_banner

Il fatto risale allo scorso novembre (leggi qui), quando la signora fu truffata di ben duemila euro dall’uomo, un finto avvocato che estorse il denaro alla donna, facendole crederedi essere un avvocato e che i soldi richiesti servissero per risarcire dei danni causati a seguito di incidente stradale, che vedeva quale responsabile il figlio. Ottenuto il bottino, l’uomo si era ovviamente dileguato.

Stamane, l’operazione, che ha portato al fermo del pluripregiudicato, il quale vanta un curriculum di tutto rispetto: rapina, furto, sequestro di persona. Z. R., 40 anni, originario di Napoli, è stato arrestato presso la sua abitazione dai carabinieri di Lacedonia, guidati dal maresciallo Andrea Casadei, a seguito di efficienti indagini e di una brillantissima operazione. L’uomo, il cui modus operandi è stato riscontrato anche in svariati fatti avvenuti in Puglia e Basilicata, oltre che in altre zone della Campania, è stato infatti sottoposto a ordinanza di custodia cautelare presso il carcere di Poggioreale.

Un’operazione, quella condotta dai carabinieri della Compagnia di Sant’Angelo dei Lombardi, guidati dal capitano Ugo Mancini, salutata con “vivo apprezzamento, soddisfazione e gratitudine” anche dal primo cittadino Antonio Di Conza e che testimonia la presenza e il concreto lavoro da parte dei militari dell’Arma sul territorio, che vuol dire anche una pronta risposta ai timori dei cittadini. A maggior ragione quando, come in questo caso, si approfitta della fragilità emotiva delle vittime.