La frana lungo la SP 285

Bisaccia, via alle procedure di gara: a marzo i lavori di ripristino della Sp 285

BISACCIA – Sembra aprirsi un varco di speranza nel disastro che riguarda le strade dell’Alta Irpinia.

pa_banner

Durante il consiglio comunale di ieri, infatti, il sindaco di Bisaccia Marcello Arminio ha comunicato che nel mese di marzo cominceranno i lavori di ripristino della Strada Provinciale 285, quella che collega il centro abitato all’area industriale di Calaggio e al casello autostradale di Lacedonia. Nel frattempo verranno espletate le procedure burocratiche di gara per consentire l’avvio delle opere quando il clima sarà lievemente più favorevole.

Si tratta di un’arteria fondamentale per la comunità di Bisaccia, in considerazione sia dei tanti lavoratori delle aziende di Calaggio che di chi si dirige verso Avellino usufruendo della A16 Napoli-Canosa. Nove chilometri che già nello scorso aprile vennero maltrattati dalla furia dell’acqua (leggi qui, qui e qui) La competenza sul tratto, però, è provinciale, per cui abbiamo chiesto al sindaco Arminio quale via sia stata seguita per attingere fondi per questo tipo di lavori. “Si tratta di fondi del bilancio della Provincia di Avellino – afferma Arminio -, che serviranno per fare un’opera di maquillage generale ai nove chilometri di strada. Nel tratto franato, però – aggiunge il primo cittadino -, opereremo in maniera strutturale. Verrà rifatto completamente, lì c’è un movimento in atto che va fermato, per cui in quel punto, lungo circa cinquanta metri, non sono previsti meri lavori di rifacimento del manto, ma di consolidamento”.

Anche attraverso il’operato del consigliere provinciale con delega alla viabilità Luigi D’Angelis, Palazzo Caracciolo apre dunque i cordoni della borsa. Un buon precedente per il sistema viario dell’Alta Irpinia, che versa generalmente in condizioni pessime, con picchi semplicemente disumani quali la Sp 6 Lacedonia-Monteverde o la Sp 144, che collega il centro abitato di Vallata con il suo casello autostradale.