Apice vecchia

Centri storici, fare economia dalla cultura: domani ad Apice il sottosegretario Dorina Bianchi

APICE – “Recupero dei centri storici come occasione di sviluppo sociale ed economico”.

Fiera Di Calitri prova

E’ questo il tema del convegno organizzato dall’amministrazione comunale di Apice e dall’associazione Apice Libera per domani, domenica 19 febbraio, alle 17:30, nei saloni del Castello dell’Ettore, nel centro storico. Parteciperà il sottosegretario ai Beni Culturali Dorina Bianchi.

Si tratta di un’occasione per porre l’attenzione sul valore storico, architettonico, sociale e culturale dei numerosi centri storici d’Italia che rappresentano e raccontano una cultura ed un patrimonio identitario di indiscusso fascino che tutto il mondo ci invidia, ma che non sempre si valorizza in modo adeguato (in foto, un scorcio del centro storico di Apice Vecchia).

Recentemente l’amministrazione comunale, dopo i lavori di recupero, ha riaperto al pubblico il Castello Normanno e una parte del centro storico, “che è uno dei più grandi tra i borghi abbandonati d’Italia – si legge in una nota -, situato in una posizione strategica, a pochi chilometri dall’autostrada, e che potrà essere sicuramente una vetrina per tutto il territorio.

Far rivivere questi Borghi rappresenta una opportunità unica per ridare a questi paesi un’anima nuova, vera ed antica e nel contempo li proietta in un futuro possibile, in cui si potrà favorire lo sviluppo sociale, culturale ed economico delle collettività locali.

In un periodo di forte crisi, quale quello attuale, costituiscono sicuramente una risorsa strategica ed un enorme patrimonio da valorizzare e promuovere”.