Gesualdo calcio

Il Calitri ci prova, il Gesualdo resiste: gli uomini di Giovanniello al quarto posto

di Francesco Aufiero

pa_banner

GESUALDO – Il Gesualdo batte il Calitri per 2-1 e lo stacca in classifica, salendo al quarto posto con 35 punti.

I gol arrivano tutti nel primo tempo: al 2’, Memmolo sfrutta un traversone  e di testa supera il portiere. Lo stesso attaccante, al 28’, batte benissimo un calcio di punizione: la palla incoccia la traversa e torna in campo per la ribattuta in rete di Caracciolo. Gli ospiti riducono le distanze al 35’, grazie a una deviazione nella propria porta da parte di Pesiri su calcio piazzato. Nel primo tempo occasioni per entrambe le squadre, per i locali in contropiede con Memmolo, per il Calitri con Rosalia solo davanti al portiere. Gli ospiti, nella ripresa, attaccano rendendosi pericolosi su calcio d’angolo con Petullo e Repole. I locali sono bravi a evitare il pari, difendendosi, creando poco in attacco ma mantenendo il vantaggio.

Il Presidente del Gesualdo Olindo Giovanniello, a fine gara, è particolarmente soddisfatto per l’ottima posizione di classifica raggiunta. Elogi e complimenti per i suoi calciatori e per l’allenatore Alfonso Pugliese. Proprio Pugliese giudica così la gara:” E’ stata una bella partita, giocata bene da ambo le squadre ma meglio da noi nel primo tempo. Loro hann buona circolazione, hanno effettuato un forcing che però è stato fermato dalla nostra difesa. La nostra qualità oggi è stata quella di mantenere bene il campo. Viviamo un processo di crescita mentale, sappiamo gestire la partita, anche se nel secondo tempo non riuscivamo più a uscire, soffrendo ma abbiamo mantenuto il risultato. Giocheremo partita dopo partita e alla fine tireremo le somme”.

Scoraggiato a fine gara l’allenatore del Calitri Donato Cicoira: “Abbiamo regalato i primi 15 minuti, giocati sottotono, poi buona la reazione e potevamo anche pareggiare alla fine. E’ stata una bella partita, combattuta, ben giocata, abbiamo sbagliato l’approccio, troppo molle, mentre per la reazione sono soddisfatto. Giochiamo sempre palla a terra, è una nostra caratteristica, non abbiamo giocatori forti fisicamente perciò sfruttiamo le fasce laterali. Siamo scesi adesso in classifica, Gesualdo ci sopravanza di 5 punti, continueremo nelle prossime gare sempre con lo stesso obiettivo: giocare bene e far crescere i giovani”.