mde

Avellino basket, la Sidigas vuole riprendersi il DelMauro: sabato arriva Sassari

AVELLINO – Dopo due sconfitte consecutive fra le mura amiche del PalaDelMauro la Sidigas Avellino spera di ritrovare la vittoria anche davanti ai propri tifosi nel match che si disputerà sabato sera contro il Banco di Sardegna Sassari di coach Pasquini (palla a due alle 20:30).

La sofferta e decisiva vittoria del Palabigi contro Reggio Emilia ha riportato serenità e fiducia nel gruppo allenato da Stefano Sacripanti, martoriato e demoralizzato dalle cinque sconfitte consecutive che hanno spento i sogni e le ambizioni europee del team biancoverde.

Un mese da incubo quello attraversato da Green e compagni, iniziato con la sconfitta con Sassari ai quarti di Coppa Italia e proseguito con le disfatte di Brescia, Venezia (doppio confronto che ha spezzato l’eccellente cammino in Fiba Basketball Champions League della Scandone) e Varese. La vittoria del PalaBigi (parquet sul quale gli irpini non trionfavano da dieci anni) è stata accolta come una vera e propria manna dal cielo da staff e tifosi: un’ulteriore sconfitta, infatti, avrebbe potuto fortemente minare il già difficile clima vissuto in casa biancoverde.

La vittoria in terra emiliana deve quindi rappresentare l’occasione per ricompattarsi e ritrovarsi: la stagione è ancora lunga per questa Sidigas, che nonostante l’addio a due importanti obiettivi dichiarati (Champions e Coppa Italia), può ancora recitare un ruolo da assoluta protagonista. Liberi dagli impegni infrasettimanali e con maggiore tempo da dedicare agli allenamenti, Ragland e soci, hanno ora la possibilità di concentrarsi esclusivamente alla corsa al secondo posto in Campionato ed alla preparazione dei playoff scudetto (oramai imminenti).

Proprio alla luce di ciò, la sfida in programma sabato al DelMauro, acquisisce ulteriore importanza per il cammino stagionale dei biancoverdi: vincere significherebbe fare un ulteriore step verso la riconquista della fiducia di tifosi e del team stesso, messo fortemente in discussione dall’ultimo burrascoso e negativo mese.