Strutture in legno lamellare

Polo del legno a Calitri, Di Maio: Il lavoro è un dramma, basta perdere tempo

CALITRI – “Il lavoro è diventato una necessità atavica e pressante, e questo ci impone di tentare di dare delle risposte in tempi immediati”.

pa_banner

Il sindaco di Calitri, Michele Di Maio, spiega così l’accelerazione sul polo del legno (leggi qui), che rientra nei disegni del Progetto Pilota ma che, appunto, è stato velocizzato ripetto ai tempi istituzionali. “Certo, il Comune non può creare lavoro – aggiunge Di Maio -, ma può senz’altro operare perchè si creino le condizioni giuste per investimenti e lavoro. In questa vicenda, il nostro ruolo è stato di raccordo, di tramite tra i vari attori, privati e pubblici, che hanno preso parte all’accordo. Personalmente ho partecipato a tutti gli incontri sul tema, cercando sempre di porre l’accento sulla necessità di accelerare e non perdere altro tempo”.

Michele Di Maio, sindaco di Calitri
Michele Di Maio, sindaco di Calitri

Di Maio è soddisfatto del risultato raggiunto, ma prova a guardare oltre. “La firma è un grande traguardo, e in parole povere vuol dire scommettere sull’ampliamento della zona industriale di Calitri attraverso la valorizzazione delle nostre risorse. Il progetto del polo del legno è molto vasto, e nei nostri intendimenti c’è anche quello di attivare lo stesso percorso di filiera per il legno di quercia, che in Alta Irpinia, e nella fattispecie nella zona di Calitri e dei comuni limitrofi, è molto diffuso”.

  • Leggi qui la soddisfazione delle due aziende coinvolte