amorosi protezione civile

Amorosi, siglato protocollo d’intesa con il gruppo volontari di protezione civile

AMOROSI – “Si tratta di un accordo di grande rilevanza per il comune di Amorosi nell’ottica della gestione di un servizio, quale quello di protezione civile, da intendersi, necessariamente, come un ‘sistema complesso’, in cui intervengono e sono fisiologicamente coinvolti una pluralità di soggetti, sia istituzionali che non”.

pa_banner

Queste le parole di Giuseppe Di Cerbo, sindaco di Amorosi, con le quali ha commentato l’approvazione del protocollo d’intesa con il gruppo volontari di protezione civile.

“Il comune di Amorosi – si legge in una nots dell’Ente – ha approvato uno schema di protocollo d’intesa con l’associazione volontari protezione civile Benevento. Alla base dell’accordo la necessità di avviare rapporti di collaborazione finalizzati a promuovere, sempre di più, azioni di tutela della cittadinanza.

L’amministrazione comunale cittadina, nell’adempimento degli specifici obblighi imposti dalla normativa nazionale in materia di protezione civile, deve necessariamente prendere in considerazione il fatto che il proprio territorio si caratterizza per una forte esposizione al rischio sismico ed idrogeologico. In relazione a tali criticità territoriali l’ente ha inteso ottimizzare l’esercizio dell’attività afferente il Servizio di Protezione Civile, attraverso l’utilizzo di forme di collaborazione con Associazioni Competenti nella materia. Tra gli obiettivi dichiarati nel protocollo d’intesa: tutela della vita nell’ambito di calamità sia naturali che sociali; propaganda del sentimento di solidarietà e del principio della volontarietà; diffusione, principalmente tramite l’esempio dei propri associati, dell’orgoglio del sacrificio, del sentimento della fraternità e del senso del dovere; promozione attraverso la disciplina ed il coordinamento di attività, del senso civico e della solidarietà sociale; attività di promozione e studio finalizzate all’istituzione di strutture organizzative che permettano tempestivi ed idonei interventi volti alla tutela della vita sia degli associati, che della collettività cittadina e nazionale; svolgimento, senza fini di lucro e quando se ne ravvivi la necessità, di iniziative affini o complementari a quelle previste dallo Statuto, anche in collaborazione con altri Enti.

Il comune di Amorosi e l’associazione volontari protezione civile Benevento sono concordi circa la possibilità di avviare forme di collaborazione e di partenariato finalizzate alla presentazione di progetti da realizzare e presentare a livello regionale, nazionale, europeo e internazionale. Il coordinamento delle attività previste dal protocollo avverrà attraverso il delegato alla protezione civile del comune di Amorosi, Gianpiero Gaudio. Al fine di attuare quanto convenuto dalle parti, il Comune di Amorosi si impegnerà a fornire, a partire dall’ultimazione dei lavori del centro polifunzionale in località Acquara, previsti approssimativamente per il secondo semestre dell’anno 2017: una sede utile per la conservazione e custodia del patrimonio tecnico-meccanico in possesso dell’Associazione, e area adatta per le attività di ricovero ed esercitazione; informare e rendere partecipe l’associazione delle politiche che intende promuovere in tema di protezione civile; sostenere, qualora ne ricorra la convenienza e l’opportunità, anche sotto il profilo finanziario, la partecipazione dell’associazione a progetti a livello regionale, nazionale, europeo e internazionale.

Da parte sua l’associazione volontari protezione civile Benevento, si impegna ad individuare, elaborare e fornire, in maniera del tutto gratuita e volontaria, previo coordinamento e secondo le indicazione del Comune di Amorosi: divulgazione della cultura di protezione civile mediante la realizzazione di progetti; sviluppo di competenze attraverso corsi legati alla formazione ed all’addestramento dei volontari e della popolazione civile; esercitazioni, preparazione ad intervento nel campo della protezione civile ed ambientale; promozione e realizzazione di iniziative ed attività volte alla tutela dell’ambiente; partecipazione e promozione di campagne avvistamento ed intervento antincendi boschivo; azioni di monitoraggio del territorio per individuare micro discariche e fonti inquinanti; realizzazioni di interventi in attuazione del metodo Augustus per prevenire ed attenuare gli inconvenienti causati da catastrofi naturali, alluvioni, terremoti; collaborazione con l’Ente per la raccolta e l’elaborazione di dati per il costante aggiornamento del Piano Comunale di Protezione Civile; collaborazione con l’Ente per garantire la sicurezza in pubbliche manifestazioni e in attività di carattere Istituzionale. Inoltre, svolgere, in caso di emergenza, i seguenti compiti sotto la direzione dell’Autorità competente: indirizzare, dirottare o impedire il traffico o instradare i soccorsi; recuperare persone rimaste sepolte o infortunate; rimuovere macerie; liberare strade; assistere l’utenza in caso di blocco stradale o ferroviario; gestire ed organizzare materiali e mezzi; approntare aree per gli insediamenti provvisori.

Il protocollo – conclude la nota – avrà durata triennale a partire dalla data della sottoscrizione e verrà rinnovato tacitamente salvo disdetta scritta dalle parti”.